Seguici   
FOFI
Home > La professione del farmacista

Farmacopea

 

Aggiornamento della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana

Nella Gazzetta Ufficiale del 6 giugno 2018 è stato pubblicato il decreto 17 maggio 2018 di aggiornamento della Farmacopea Ufficiale.

Il nuovo testo entrerà in vigore il 21 giugno p.v..

La Farmacopea costituisce uno strumento indispensabile alla professione, le cui disposizioni tecnico/scientifiche e amministrative sono peraltro vincolanti per il farmacista.

L'aggiornamento del testo la cui versione originaria è stata approvata con decreto del Ministro della salute del 3 dicembre 2008 ed il cui ultimo aggiornamento risale al decreto del Ministro della salute del 26 febbraio 2010 - rappresenta un importante ed atteso traguardo, fortemente voluto dalla Federazione che, in più occasioni e con numerose note ufficiali indirizzate al Ministero della salute, ha ripetutamente sottolineato l'importanza della revisione di le cui disposizioni tecnico/scientifiche e amministrative sono peraltro vincolanti per il farmacista.

Nella Gazzetta Ufficiale del 14 agosto u.s., è stato pubblicato il DM 24 luglio 2018 relativo all'"Aggiornamento della Tabella n. 3 della XII edizione della Farmacopea ufficiale della Repubblica italiana, approvata con decreto 3 dicembre 2008 e rettifica delle Tabelle nn. 2 e 6 del decreto 17 maggio 2018, recante: «Aggiornamento e revisione di alcuni testi della XII edizione della Farmacopea ufficiale della Repubblica italiana".

Il decreto è entrato in vigore il 29 agosto 2018.

 

In particolare, con il suddetto decreto:

  • è stata aggiornata la Tabella 3 recante: "Sostanze da tenere in armadio chiuso a chiave", che sostituisce la precedente di cui al DM 3 dicembre 2008, attualizzandone il contenuto in via essenziale.
  • è stata eliminata la voce "Iodio" di cui alla Tabella 2 recante: "Sostanze medicinali di cui le farmacie debbono essere provviste obbligatoriamente";
  • è stato sostituito il punto 1) della Tabella n. 6 recante: "Apparecchi ed utensili obbligatori in farmacia", approvata con DM 17 maggio 2018, con riferimento alle bilance sensibili, prevedendo il ritorno alla previgente disciplina di cui al DM 3 dicembre 2008 e disponendo, pertanto, quanto segue:
    - "1) Bilancia sensibile al mg (divisione reale (d) della scala = 0,001g) della portata di almeno 500 g o in alternativa due distinte bilance, l'una sensibile al mg (d = 0,001 g) della portata di almeno 50 g e l'altra sensibile a 0,50 g (d = 0,50 g) della portata di almeno 2 kg".

Tale risultato è stato è stato raggiunto grazie al lavoro svolto dall'apposito Tavolo tecnico istituito dal Ministro Lorenzin a novembre dell'anno scorso, cui hanno partecipato, oltre alla Federazione, rappresentanti del Ministero della salute, dell'Istituto superiore di sanità, dell'Agenzia italiana del farmaco, della Federfarma, della SIFO, della SIFAP, dell'Associazione nazionale produttori principi attivi e intermedi per l'industria farmaceutica, dell'Associazione farmaceutici industria, dell'Associazione Italiana di Medicina Nucleare ed Imaging Molecolare, dell'Associazione Nazionale Industrie Farmaci Generici, della Chemical Pharmaceutical Generic Association e di Farmindustria.

 

All. 1 testo DM 17 maggio 2018

All. 2 testo DM 24 luglio 2018

All. 3 Quadro sinottico delle modifiche apportate alle Tabelle n. 2, 3, 4, 5 e 6

Ultimo aggiornamento: 15-06-2021

FOFI
Fondazione Cannavò